Il trattamento del Disturbo Ossessivo Compulsivo

La tecnica dell'Esposizione con Prevenzione della Risposta (E/RP)

Autore: Dott. Marco Stefanelli - Psicologo, Psicoterapeuta

Risorse esterne

Le linee guida internazionali suggeriscono la terapia cognitivo comportamentale tra i trattamenti di dimostrata efficacia, in particolare l'Esposizione con Prevenzione della Risposta (E/RP) viene indicata come tecnica di prima scelta. La prognosi dei pazienti con disturbo ossessivo compulsivo è difatti migliorata significativamente dalla fine degli anni '60, quando Victor Meyer trattò alcuni pazienti con l'Esposizione e Prevenzione della Risposta (E/RP).

Si tratta di una tecnica che prevede l'esposizione del paziente agli stimoli temuti (es: sporco, pensieri blasfemi,disordine, etc) per un tempo superiore a quello solitamente tollerato, bloccando però la messa in atto delle risposte compulsive (rituali, evitamenti, richieste di rassicurazione).

L'esposizione prolungata alle situazioni che attivano i sintomi del disturbo ossessivo compulsivo, combinata al divieto di "fare i rituali" ha una doppia funzione. 

Da un lato, permette alla persona di vivere per la prima volta l'esperienza di ridurre l'ansia scatenata dalle ossessioni senza mettere in atto le compulsioni ma tollerando l'attivazione fisiologica (tachicardia, sudorazione,etc) e cognitiva (preoccupazioni ossessive) dell'emozione che provano. 

Dall'altro, la scoperta della riduzione spontanea dell'ansia, che avviene tollerandola e senza mettere in atto le compulsioni, ridimensiona le convinzioni disfunzionali riguardo la pericolosità della situazione (es: sporco, disordine, etc) e la necessità di compiere i rituali e gli evitamenti. La persona, nel tempo, si rende conto che le conviene esporsi alle immagini e/o pensieri ossessivi temuti, imparando a gestire l'ansia piuttosto che tentare di evitarli o di cedere ai rituali compulsivi.

Gli studi sull'efficacia dell'Esposizione con Prevenzione della Risposta dimostrano che i pazienti con disturbo ossessivo compulsivo trattati con la terapia cognitivo comportamentale, in cui si utilizza la tecnica dell'E/RP, hanno un miglioramento dei sintomi che rimane stabile nel tempo.

I tassi di guarigione variano dal 50 al 85% e nel 70% dei casi i cambiamenti sono stabili.



Bibliografia

  • Dettore D. "Il disturbo ossessivo-compulsivo – Caratteristiche cliniche e tecniche di intervento" -- Ed.McGraw-Hill, 2003

  • Perdighe C., Mancini F. "Elementi di psicoterapia cognitiva" --Ed.Fioriti, 2008


Foto di Dott. Marco Stefanelli

L'articolo Il trattamento del Disturbo Ossessivo Compulsivo è stato scritto da Dott. Marco Stefanelli: Psicologo, Psicoterapeuta

Zone di ricevimento: Roma (RM)

Chiedi un consulto privato a Dott. Marco Stefanelli

Nome:
Email:
Tel.:
Richiesta: