Bambini dallo psicologo? L’intervento psicologico in età evolutiva

Cosa avviene di solito nello studio del terapeuta? In cosa potrebbe consistere il suo intervento?

Autore: Dott. Marco Stefanelli - Psicologo, Psicoterapeuta

Risorse esterne

Molti genitori, insegnanti e/o altre figure, che quotidianamente interagiscono con soggetti in età evolutiva, si interrogano a volte sull’opportunità di chiedere un aiuto professionale, per cercare di risolvere una difficoltà o di cambiare un comportamento ritenuto problematico del loro bambino o alunno. Timori, convinzioni errate, sfiducia o scarsa informazione sul reale lavoro dello psicologo con soggetti in età evolutiva possono talvolta inibire la richiesta d’aiuto.

Potrebbe perciò risultare  utile e rassicurante cercare di rispondere alla domanda seguente: “Cosa avviene di solito nello studio del terapeuta? In cosa potrebbe consistere il suo intervento?”.

Al di là delle differenze individuali nei modelli teorici di riferimento e nelle modalità relazionali specifiche di ogni terapeuta, al fine di fronteggiare efficacemente le difficoltà e le problematiche del bambino, è buona pratica cercare di attivare tutte le risorse presenti nei vari contesti in cui il bambino è inserito.

La metodologia di utilizzare setting multipli con operatori di differenti professionalità integrati tra loro (psicologo, fisioterapista, logopedista, neuropsichiatra infantile), risulta la più efficace, anche se non sempre praticabile,  ed è motivata principalmente da due considerazioni: la prima riguarda la maggior influenza e le implicazioni reciproche più strette rispetto agli adulti, tra problemi fisici e problemi psicologici; la seconda fa riferimento alla necessità di rendere emotivamente “responsivi e disponibili” gli ambienti di accudimento (famiglia, scuola, etc) all’interno dei quali si intrecciano le relazioni significative che contribuiscono allo sviluppo della struttura di personalità del bambino.

I disturbi dello sviluppo sono ormai considerati da più parti come disturbi relazionali ed i contributi teorici, maggiormente utili a fornire valide spiegazioni e orientare l’intervento terapeutico, provengono dalla Teoria dell’Attaccamento e dalla Teoria della Mente, le quali evidenziano come le interazioni tra bambino ed adulti significativi prima e coetanei dopo, influenzano la costruzione delle rappresentazioni di sé, degli altri e della relazione.

Ciò giustifica la necessità di intervenire sui contesti, coinvolgendo attivamente i genitori e le altre figure significative (nonni, insegnanti, istruttori sportivi, etc), al fine di ripristinare delle condizioni di vita adeguate allo sviluppo (sicurezza e prevedibilità delle cure) ed  incrementare i fattori protettivi e quindi la resilienza.

Il lavoro con i genitori risulta particolarmente importante ed è centrato sulla promozione della capacità autoriflessiva e di decentramento, in modo da aumentare la consapevolezza delle conseguenze che le loro rappresentazioni (pensieri, immagini, aspettative) hanno sul comportamento del figlio ed incrementare la capacità di riconoscere gli stati mentali del bambino.

Infine, l’intervento in setting multipli può avvenire attraverso l’utilizzo di diversi strumenti e procedure che vengono scelti in base all’età del soggetto e al problema da trattare. Tali procedure includono: procedure osservative attraverso l’uso di griglie delle interazioni genitore-bambino, l’uso di favole o racconti metaforici, l’analisi funzionale delle condotte problematiche, il colloquio clinico, il disegno, la consulenza ai genitori e/o programmi di parent training, la somministrazione di test, questionari o interviste.

BIBLIOGRAFIA

  • Isola L., Mancini F. – “Psicoterapia cognitiva dell’infanzia e dell’adolescenza” – Franco Angeli, 2003.
  • Lambruschi F. – “Psicoterapia cognitiva dell’età evolutiva” – Bollati Boringhieri, 2004.

Foto di Dott. Marco Stefanelli

L'articolo Bambini dallo psicologo? L’intervento psicologico in età evolutiva è stato scritto da Dott. Marco Stefanelli: Psicologo, Psicoterapeuta

Zone di ricevimento: Roma (RM)

Chiedi un consulto privato a Dott. Marco Stefanelli

Nome:
Email:
Tel.:
Richiesta: