Tossicodipendenza e droghe

La tossicodipendenza può essere definita come quella condizione psicopatologica a causa di cui il soggetto è spinto in modo incontrollabile a fare ricorso con alta frequenza a sostanze nocive (tipicamente droghe) nonostante questo comporti seri danni sia dal punto di vista psicofisico che affettivo e sociale. La tossicodipendenza è un fenomeno molto complesso e riconosce molteplici cause tra le quali ritroviamo una predisposizione organica e genetica, l'ambiente familiare, lo stato socio-economico, le pressioni della cultura di riferimento e le caratteristiche della personalità. Per questo motivo l'intervento psicoterapico sarà quindi associato a terapie che in apparenza sono di diversa natura e che confluiranno in un comune progetto riabilitativo. Tra gli aspetti cognitivi che caratterizzano la dipendenza ci sono: la bassa tolleranza alla frustrazione, la paura di non essere più accettato dal gruppo, l'ansia, la bassa autostima, depressione, noia, rabbia. Molto spesso la droga appare come una soluzione ma si trasforma inesorabilmente nel problema.

La droga più comunemente usata è la marijuana. Secondo il rapporto mondiale delle Nazioni Unite, circa il 3,9% della popolazione mondiale tra i 15 e i 64 anni, abusano di marijuana. È stato stimato che 208 milioni di persone in tutto il mondo fanno uso di droghe. Tra queste troviamo: la cocaina, l'eroina, Anfetamine, metanfetamine, inalanti, ectasy e mdma, cannbis e allucinogeni come la LSD o la mescalina.

Ultimi articoli su Tossicodipendenza e droghe

Numero articoli etichettati con questo disturbo: 4

Sei uno psicologo o uno psichiatra? Iscriviti gratuitamente a Ansia Sociale per avere più visibilità nella tua zona!

Iscrizione Psicologi e Psichiatri

Accesso Psicologi

Email:
Pass.:

Registrati - Password Persa

Elenco Disturbi Psicologici