Terapia Cognitivo Comportamentale

Principio cardine della terapia cognitivo-comportamentale è il riconoscimento dell'esistenza di una stretta relazione tra le emozioni i pensieri e il comportamento. Ne deriva che molti dei problemi psicologici sono determinati da ciò che pensiamo e da come reagiamo /ci comportiamo nel presente. Riconoscendo quindi i pensieri disfunzionali (pensieri ricorrenti, schemi fissi) e agendo su di essi e sui comportamenti conseguenti possiamo arrivare alla risoluzione di molti problemi che da tempo minano lo stato di benessere psico-fisico.

La psicoterapia cognitivo comportamentale è pragmatica, si concentra sul presente, è orientata sullo scopo ed è attiva (sia il terapeuta che la persona assumono un ruolo attivo; il primo rieduca, insegna strategie adattive, il secondo le mette in pratica anche al di fuori della seduta). È particolarmente adatta per tutti i disturbi d'ansia e nel trattamento della depressione.

Tra le tecniche più conosciute adottate da questo approccio ritroviamo: Desensibilizzazione sistematica, Flooding, Modeling, Token economy, Social skills training Ristrutturazione cognitiva, Training di problem solving, trainig all'assertività.

Ultimi articoli su Terapia Cognitivo Comportamentale

Numero articoli etichettati con questa terapia: 41